140x140

via Nicola Zabaglia 14

00153 Roma (RM)

Metro B Piramide | mappa

e-mail:info@arcigayroma.it
140x140

La proposta di Lucy, donna trans sopravvissuta all'olocausto, come Senatrice a Vita

Caro Sergio Mattarella,

ecco perché la nomina di Lucy Salani come Senatrice a Vita sarebbe un importante segnale contro l'odio

Lucy oggi ha più di novantanni ed è sopravvissuta, come donna trans, al campo di concentramento di Dachau durante il nazifascimo.

All'inizio di quest'anno Lucy subì l'ennesima della discriminazione della sua vita trovando difficoltà nella ricerca di una casa di riposo, a causa del documento anagraficamente maschile.

In questo clima d'odio, come stiamo vedendo con quello che sta succedendo con Liliana Segre, il riconoscimento di Lucy come Senatrice a vita sarebbe la risposta alle discriminazioni vissuto dalle persone omosessuali e transessuali nei campi di concentramento, di cui rimangono pochissime testimonianze a causa di una società che ha continuato le discriminazioni anche dopo la seconda guerra mondiale.

Oggi abbiamo bisogno di modelli, e Lucy sarebbe la testimonianza di un'epoca storica che non deve ripetersi

Francesco Angeli, Presidente Arcigay Roma

 
 


 

via Nicola Zabaglia 14

00153 Roma (RM)

Metro B Piramide | mappa

e-mail:info@arcigayroma.it